DomiMagazine intervista Dario Kaute, designer del brand WEWOOD. Toscano d’origine tedesca (da parte di padre), insieme ad Alessandro Rosano porta nel mondo il concetto tutto nuovo di un lusso sostenibile.

Tra orologi in legno e occhiali in fibra di cotone, la loro è una storia di rispetto. Per l’uomo, e per la natura. Per ogni modello venduto, un albero viene piantato. L’impatto ambientale si riduce, e il Mondo ringrazia.

Iniziamo da te, Dario. Qual è la tua formazione e come sei arrivato alla fondazione di WEWOOD?

Il mio papà e il mio bisnonno erano due artisti: sono nato e cresciuto in mezzo all’arte e al design. Mi sono diplomato al Liceo Artistico di Empoli, con una specializzazione in fotografia e grafica; durante le ultime due estati di scuola feci due esperienze, nell’agenzia pubblicitaria Kom Design di Monaco di Baviera e alla Genix Imaging Ltd. di Londra. Poi, terminati gli studi, iniziai subito a lavorare con Alessandro Rosano, mio mentore e titolare dell’azienda Fratelli Diversi srl, con anni di esperienza nel campo del design calzaturiero. WEWOOD è nato come un side-project. Come una scommessa, che ora ci sta dando ragione.

Come mai proprio la scelta del legno?

Viaggiare in Asia per le calzature ci ha permesso di conoscere culture diverse e, soprattutto, approcci differenti al mondo della natura: il rosario buddhista tibetano, il Feng Shui e il bilanciamento tra i suoi elementi, di cui il legno è il primo… Il fatto che il legno sia un materiale “vivo”, che muta e invecchia. Ecco, tutto questo ci ha portato alla realizzazione di orologi in legno, più leggeri e caldi rispetto ai modelli in acciaio. Inoltre, il nostro è un prodotto ecologico: per ogni pezzo venduto piantiamo un albero, così da ridurre al massimo il nostro impatto sull’ambiente.

Parliamo un po’ degli orologi WEWOOD. Quali essenze scegliete e quali sono i meccanismi impiegati?

Usiamo sette diverse tipologie di legno, che provengono da qualsiasi parte del mondo e che cambiano colore anche in base alla loro provenienza. Non li trattiamo con nessun tipo di vernice o di smalto: il loro colore è perfettamente naturale. Abbiamo modelli in teak indonesiano, verawood argentino, rosewood indiano, noce dell’est Europa e dell’Asia occidentale, blackwood africano e acero del Nord America. Per i meccanismi ci affidiamo a Miyota, il più grande produttore di movimenti giapponesi noto ai più per gli orologi Citizen.​

Qual è il modello a cui sei più affezionato, o quello di cui sei più orgoglioso?

Sicuramente il modello Kappa, che ormai ha qualche anno ma che continuo ad amare.

Quali sono i best seller del brand?

Per tanto tempo è stato il Kappa Nut ma, da quando abbiamo sviluppato una tecnica di stampa a base d’acqua che ci permette di stampare direttamente sull’orologio, stanno vivendo un grandissimo successo i modelli realizzati in questo modo, tra cui il Date Flower Beige.

Per ogni orologio acquistato, un albero viene piantato. Come nasce l’idea di questa campagna e qual è il suo obiettivo?

La campagna è nata insieme al marchio, ed è sempre stata alla base di WEWOOD. Fin dalla sua nascita collaboriamo con diverse aziende che piantano alberi in tutto il mondo: Trees for the Future, in attività fin dal 1989, American Forests, attivo in America, e Treedom, che ha sede a Firenze. Ad oggi abbiamo raggiunto i 400.000 alberi piantati. Il nostro obiettivo? Raggiungere il milione entro il 2020.

Oltre agli orologi, con WEWOOD realizzi anche occhiali da sole in fibra di cotone. Ce ne parli?

Nel 2010 abbiamo sviluppato qualche campione di occhiale in legno, ma non eravamo soddisfatti del risultato. Così ci siamo rivolti ad un’azienda italiana, con la cui collaborazione abbiamo sviluppato un materiale costituito principalmente da fibra di cotone naturale, che ben risponde alla nostra politica di conservazione delle risorse a livello mondiale. Le nostre sono quindi montature sostenibili, con lenti Carl Zeiss.​

Cosa c’è nel futuro di WEWOOD?

Stiamo ampliando la nostra collezione di occhiali da sole, e uscirà presto una nuova linea di occhiali da vista sempre in fibra di cotone. Per quando riguarda gli orologi, quest’anno abbiamo presentato al Salone Mondiale dell’Orologeria e della Gioielleria di Basilea il modello Laguna, realizzato interamente in Italia con il legno delle briccole e con movimento svizzero. Inoltre, abbiamo in cantiere una collaborazione con giovani artisti di successo della nostra zona, con le cui opere daremo vita a serie limitate dei nostri orologi proprio grazie alla tecnica di stampa ad acqua.

Cerca il tuo orologio green visitando il sito: it.we-wood.com