La pizza è uno dei prodotti gastronomici “Made in Italy” più conosciuti al mondo, uno dei più importanti simboli del nostro Paese.

L’arte della pizza, che ben ci rappresenta nel mondo, è una conoscenza tradizionale e un bene immateriale che merita il riconoscimento da parte dell’Unesco. La pizza napoletana è l’unico tipo di pizza italiana riconosciuta in ambito nazionale ed europeo. Dal 4 febbraio 2010, infatti, è ufficialmente riconosciuta come Specialità tradizionale garantita della Comunità Europea.

Fragrante, profumata, con il pomodoro dolce e la mozzarella che fila: la pizza è una delle delizie della vita, ma nonostante il suo ruolo indubbiamente centrale nel benessere dell’umanità intera non è ancora tutelata dall’Unesco.

A Napoli, però, è in corso una raccolta firma (si punta a raggiungere quota 1 milione) per proporre la vera pizza napoletana tra i beni da inserire tra quelli tutelati da Unesco.

Si terrà a Napoli,  oggi lunedì 22 febbraio alle ore 18.00, l’evento di adesione della CNA (Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa) alla campagna #PizzaUnesco per la difesa delle tradizioni culturali di Napoli, della Campania e la valorizzazione del “Made in Italy”.

All’appuntamento, che si terrà da Eccellenze Campane, Aula Magna, via Benedetto Brin 69, darà un saluto di benvenuto Paolo Scudieri, Presidente Eccellenze Campane.

Ad aprile i lavori: Enrico Panini, Assessore al Lavoro e alle Attività Produttive del Comune di Napoli; Pier Luigi Petrillo, Consigliere giuridico del Ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali e Capo Ufficio Legislativo della Regione Campania e Antimo Cesaro, Sottosegretario di Stato al Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.

Interverranno: Alfonso Pecoraro Scanio, Presidente Fondazione UniVerde e Promotore della campagna #PizzaUnesco; Gennarino Masiello, Presidente Coldiretti Regione Campania; Giuseppe Oliviero, Vice Presidente Nazionale CNA; Rocco Cristiano Pozzulo, Presidente Nazionale Federazione Italiana Cuochi; Sergio Miccù, Presidente Associazione Pizzaiuoli Napoletani; Antonio Pace, Presidente Associazione Verace Pizza Napoletana; Franco Manna, Fondatore e Presidente Rossopomodoro e Antimo Caputo, Amministratore Delegato Antico Molino Caputo.

Modererà l’incontro Luciano Pignataro, Giornalista Il Mattino.