Panzanella è il nome toscano di una pietanza estiva rustica, un piatto povero di derivazione contadina, molto semplice,

che non necessita di cottura e che veniva consumato nei campi da chi, per lavoro, restava fuori casa tutto il giorno. Gli ingredienti principali della panzanella, che si può considerare un piatto unico, sono il pane raffermo (per rimanere fedeli alla ricetta originale sarebbe meglio usare la pagnotta toscana), i pomodori, i cetrioli, la cipolla rossa, il basilico, sale, pepe, aceto e olio.

La panzanella è un piatto tipico della regione toscana – Tagliate il pane a fette non troppo sottili e inzuppatelo per qualche minuto in acqua fredda. Quando risulterà ben impregnato, ma con la crosticina ancora non troppo molle, prendetene poco alla volta tra le mani e strizzatelo bene per eliminare quanta più acqua possibile.

Lasciate il pane a fette oppure strofinatelo tra le mani se preferite ottenere tante grosse briciole. Versate il ricavato in una insalatiera, aggiungete i pomodori precedentemente mondati, lavati e tagliati a fettine, le cipolle rosse sbucciate e ridotte ad anelli, la costola di sedano affettata e infine il basilico sfogliato, lavato velocemente, asciugato con un telo pulito e spezzettato.
Condite generosamente con olio extravergine di oliva, sale e pepe. Al momento di servire in tavola insaporite la panzanella con una spruzzata di aceto, mescolate, versate la preparazione nei singoli piatti e decorate con qualche foglia di basilico.