VinErgie si chiude questa sera. VinErgie, largo ai vini naturali 15 giorni dedicati all’interno di ‘Eclettica’ a Roma.

Si conclude oggi  VinErgie una maratona di approfondimenti e seminari  iniziata il 17 Luglio nell’ambito del Festival Eclettica a Roma, con i vini naturali in passerella. Incontri e degustazioni, durante i quali è stato possibile ascoltare le esperienze dei piccoli produttori naturali, il loro modo di fare vino, il trattamento delle vigne e le tecniche di vinificazione: l’ala più estrema di un movimento che nasce con il vino biologico e biodinamico, che vieta l’uso di pesticidi, diserbanti, concimazioni al terreno o alle foglie di derivazione chimica, con attenzione al suolo e al suo equilibrio naturale. Particolare attenzione è stata dedicata alle bollicine naturali come i Sur Lie: dal francese ‘sui lieviti’, si tratta di una vinificazione artigianale, a rifermentazione in bottiglia con i lieviti naturali che si depositano sul fondo, dopo aver trasformato gli zuccheri residui in anidride carbonica. Ogni sera è stato possibile degustare etichette provenienti da diverse regioni italiane e francesi. Il 18 luglio c’è stato un grande  appuntamento con il produttore Mario Macciocca, Piglio (FR) per parlare di coltura della vite attraverso pratiche naturali, produzione del vino e legislazione. Il 23 luglio i protagonisti sono stati  i vini Sur Lie, con l’enoartigiano Danilo Marcucci. Il 28 luglio è stato  proiettato il film “Resistenza naturale”, un documentario sulla viticoltura naturale in Italia del regista Jonathan Nossiter. La serata del 31 luglio è stata invece dedicata all’Associazione VinNatur.