Cattelan Italia, azienda tra i leader mondiali nella produzione e distribuzione di soluzioni d’arredo per la zona living e la zona notte, presenta oltre 60 prodotti all’interno della collezione 2015, in anteprima alla Fiera Internazionale del Mobile di Milano.

Il fascino dell’essenziale rimane il fil rouge che accompagna il marchio, ma arricchito da accenti preziosi. Una storia aziendale, lunga oltre trent’anni, basata sui concetti di funzionalità e comfort, che si sposano con un design innovativo per una casa “da vivere”. Non solo tavoli e sedie, ma anche librerie, madie e consolle, scrivanie, lampade e complementi d’arredo dal forte sapore contemporaneo, dove ai materiali naturali, come il legno, si affiancano quelli “industriali”, come il vetro, i metalli e la ceramica, creando un mix materico di grande eleganza. Progetti che sono frutto di una grande passione e di una costante ricerca, all’insegna della qualità e di un gusto inconfondibile, che costituisce il DNA aziendale.

Il tavolo HYSTRIX, disegnato da Giorgio Cattelan, con base in tondino di ferro lavorato e verniciato trasparente, è l’incontro armonioso tra forza ed raffinatezza. Le forme in metallo si allungano, quasi a ricordare i pilastri dei ponti americani, in netto contrasto con l’orizzontalità del piano in cristallo. Un prodotto in stile metropolitano, reso unico dalle gambe, dal caratteristico aspetto “poroso”, che si incrociano con inediti intrecci di fili, come gli aculei di un istrice.

Il tavolo RIVER (design Daniele Molteni) ha un’impostazione più minimal e rappresenta la perfetta fusione tra materiali diversi grazie a una base in acciaio verniciato e un piano in legno noce Canaletto o rovere bruciato, nel quale viene inserita centralmente una fascia in cristallo, un elemento decorativo che serve a spezzare l’estremo rigore delle forme.

OBELISCO, realizzato da Oriano Favaretto, è un tavolo che contiene già nel nome la sua essenza e l’ispirazione: la gamba in cemento verniciato in pasta evoca immagini di monumenti del passato, a partire dai monolitici Menhir. La base è in acciaio, mentre il top con piastra è in cristallo, per far risaltare, con la trasparenza, l’importanza dell’elemento centrale.

Da abbinare a questi modelli, è stata disegnata una nuova e ampia gamma di sedie, tra le quali MULAN (design Studio Kronos), girevole, disponibile con o senza braccioli e con rivestimento in tessuto, ecopelle o pelle. Lo schienale avvolgente e dalla forma arrotondata è in netto contrasto con i piedi in frassino naturale, che si incrociano diagonalmente, quasi a formare una piramide.

Andrea Lucatello ha realizzato per Cattelan Italia due scrittoi dalle dimensioni ridotte, caratterizzati da linee originali, che trasmettono una sensazione di “studiata instabilità”: STORM ha una base triangolare su cui poggia un piano curvilineo in acciaio con porta oggetti, sporgente rispetto alla superficie, che sembra essere in bilico; mentre BATIK ha un piano in legno, che sembra essere in equilibrio precario sulle sottili gambe incrociate a X in acciaio.

La libreria GIOTTO, anch’essa progettata da Andrea Lucatello, ricorda i compassi professionali da architetto con le due “gambe” in massello e i ripiani color graphite. Linee stilizzate e puro design per un oggetto passe-partout, adatto alle soluzioni abitative più diverse.

I tavolini CORNER, estremamente leggeri ed essenziali come tratto disegnativo (design Giorgio Cattelan), possono svolgere anche la funzione di consolle, essendo impilabili l’uno sull’altro grazie alla loro modularità angolare, e sono resi ancor più particolari dalla stampa color oro con motivi geometrici; i tavolini STONE (design Oriano Favaretto), nella loro estrema semplicità, richiamano alla mente i sassi di fiume levigati dall’acqua, grazie a una base in cemento verniciato. Il piano in cristallo consente di creare inediti giochi di luci e ombre.

E’ stata ampliata anche la collezione di lampade, tra le quali TOPAZ (design Andrea Lucatello), a soffitto, con una struttura portante dalla caratteristica forma a “onda”, sulla quale si agganciano forme sferiche di differenti dimensioni e colori in vetro borosilicato. La luce artificiale prodotta crea originali riflessi sulle pareti e si diffonde con la massima intensità.